Under 20 – Helkin, una battaglia che vale la finale!

Campionato Under 20
Final Four – Semifinale
Ornavasso, lunedì 13 maggio 2019

.


Bea Leopardi Chieri – Helkin 2Ke20 Arona 93-94 d2ts
(18-15, 37-33, 50-48, 72-72, 85-85)
Bea Chieri: Dieng 4, Nicolosi ne, Zanatta 5, Bianco 21, Segura Acosta 10, Taricco 12, Benedicenti 33, Stiffi 6, Fumero ne, Maistrello, Nocilla, Simon 2. All. Allisiardi
Arona: Acconito 13, Dalleolle 27, Pelle 15, De Ferrari 17, S. Rossi 4, Bonelli 2, Franzosi 6, Petrillo ne, Piscia, R. Rossi 10, Bosi ne, Tinivella ne. All. Romerio

.

Dopo una lunghissima battaglia, la Helkin Arona di coach Ale Romerio spezza la resistenza degli orgogliosi Leopardi di Chieri e vola alla finale del campionato Under 20. Chi l’avrebbe mai detto ad inizio stagione?
Non è facile raccontare quanto accaduto nella semifinale che ha visto i lacuali opposti ai neroarancio! Dobbiamo riferire di una partita incredibile che non ne voleva sapere di chiudersi qualificando una sola delle due contendenti per la finale.
L’inizio è tutto di marca torinese, con i ragazzi di coach Romerio che subiscono la fisicità di Chieri. Un tempestivo time-out rinvigorisce la Helkin che si accende rimettendo quasi in parità il match. Nel secondo periodo si gioca punto a punto con Benedicenti (che alla fine sarà autore di ben 33 punti) che tiene avanti di 2 lunghezze la sua squadra.
Per tutto il secondo tempo si gioca praticamente in apnea. Nel finale sono i ragazzi di coach Romerio a prendere un piccolo vantaggio che sembra decisivo, ma una bomba di tabella del solito Benedicenti ed un contropiede di Segura Acosta consentono a Chieri di aggunatare l’overtime.
I torinesi, rinfrancati dallo scampato pericolo, si portano avanti di 5 punti, ma Arona non molla: Acconito e compagni piazzano subito il controbreak, riprendendo in mano il match. A poco più di 1″ dalla sirena finale, con Arona a +2 sul 85-83, la squadra di coach Allisiardi riesce a prendere un tiro da dentro l’area convertito in 2 punti dal tap in di Segura Acosta a fil di sirena: ci sono dubbi se la correzione sia avvenuta in tempo o dopo la sirena, ma, dopo un lungo consulto con gli ufficiali di campo, il canestro viene convalidato. Altro supplementare!
Ancora una volta Chieri prende il largo e vola addirittura a +8 a 2′ dalla fine. Partita finita? Assolutamente no! La Helkin difende alla morte e rosicchia punto su punto ai torinesi. Acconito e compagni sembrano non subire la stanchezza di oltre due ore di sforzo agonistico e sferrano l’affondo definitivo. La 2Ke20 ribalta completamente la stuazione e si porta a +4 a 20″ dalla fine. Chieri attacca con Bianco a riaprire i giochi con un tiro da lontanissimo che si insacca con fallo: possibile gioco da quattro punti che porterebbe ad una nuova parità. Per fortuna di Arona il tiro libero non entra e la palla arriva nelle mani di Dalleolle che sul fallo immediato sbaglia i due liberi finali ad 1″ dalla conclusione, ma Edo Pelle arpiona il rimbalzo, scatenando così la gioia dei suoi compagni per avere raggiunto la finale, nella quale l’avversario sarà la quotatissima formazione dell’Auxilium Cus Torino.
Complimenti a Chieri per aver disputato una grande partita!
E’ grazie ad un avverasario così che l’impresa aronese appare ancor più meravigliosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *